La seconda Stagione Concertistica della nostra Associazione si rinnova con più concerti e più musicisti, sempre giovanissimi: tutti i secondi venerdì del mese, da novembre a giugno, ci troverete presso il Salone di Apollo a Cavenago di Brianza, ore 21.00: 8 appuntamenti di altissimo livello.

9 Novembre          DUO SACCHETTI-BUSSOLA, flauto e chitarra

 

 

Programma

B. Bartòk  6 Danze rumene

M. Giuliani  Serenata op. 127

M. M. Ponce  Sonata III

G. Regondi  Introduzione e capriccio op. 23

F. Borne  Fantasia su temi di "Carmen" di Bizet

 

 

 

Nata a Bergamo il 27 Aprile 1998, Irene Sacchetti ha intrapreso lo studio del flauto traverso all’età di nove anni sotto la guida della Maestra Paola Proserpi, entrando poi all’Indirizzo Musicale della scuola media “I. C. Muzio” seguita dalla Prof.ssa Anna Facoetti. Ha studiato al Liceo Musicale Superiore “P. Secco Suardo”di Bergamo nella classe della Prof.ssa Ombretta Maffeis ed attualmente frequenta il Triennio accademico con la Prof.ssa Paola Bonora presso l’istituto Gaetano Donizetti di Bergamo. 
Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento e Masterclass con Maestri di calibro internazionale come Salvatore Lombardi, Maurizio Simeoli, Shimizu Kazutaka, Domenico Guastafierro, Marco Zoni, Marc Grauwels. Si è inoltre esibita a diverse puntate del canale televisivo ‘Seilatv’ alla trasmissione ‘Ciao gente’ nel corso dell’anno 2016. 
Ha recentemente collaborato con la Sinapsi Opera Orchestra & Choir in qualità di secondo flauto con solisti di chiara fama, sotto la direzione del Maestro Isaac Karabtchevsky.

Ha partecipato e vinto concorsi nazionali ed internazionali di flauto traverso:
Secondo premio al 2° concorso musicale internazionale “Alpi marittime – città di Busca” - 2010
Primo premio al concorso di musica “ Città di Tradate” - 2011
Premio come miglior flautista solista al concorso nazionale Civica scuola di Musica fondazione di Milano - 2012
Primo premio nella categoria musica da camera al concorso internazionale “Città di Favria” - 2013
Primo premio al concorso di musica “Città di Tradate” - 2014
Primo premio III rassegna “Giuseppe Peloso” di giovani flautisti - 2014
Primo premio al concorso musicale nazionale “Lodovico Agostini” di Ferrara XXII edizione - 2015
Primo premio al 1° concorso musicale nazionale per giovani musicisti “Città di Cremona” – 2016
Premio al concerto di fine masterclass ‘Musica e Natura’ in Svizzera – 2017

 

 

 

Fabio Bussola è nato a Bergamo nel 1998 ed il primo incontro con la chitarra classica avviene all’età di nove anni grazie al Maestro Ivan Bracchi. Prosegue con lo studio dello strumento nella scuola media ad indirizzo musicale del proprio paese, entrando poi al Liceo Musicale “Secco Suardo” di Bergamo, seguito dal Maestro Giovanni Podera. Per anni ha frequentato l’accademia chitarristica di alto perfezionamento “Giulio Regondi” di Milano, sotto la guida dei Maestri Andrea Dieci e Bruno Giuffredi, con i quali tutt’oggi studia e si confronta.
Ha partecipato a corsi di perfezionamento e masterclass con docenti del calibro di Giulio Tampalini, Frédéric Zigante, Javier Riba, Christian Saggese e Roberto Porroni, risultando spesso vincitore di premi e borse di studio.
Oltre ad esibirsi pubblicamente in Italia e all’estero come solista e in formazioni da camera partecipa e vince più di venti concorsi nazionali ed internazionali di chitarra, fra i quali spiccano il primo premio assoluto al 12° concorso internazionale “Città di Voghera” nel 2013, primo premio assoluto al concorso nazionale di Brescia “La chitarra volante” premiato da Giulio Tampalini e Vito Nicola Paradiso nel 2014 ed il primo premio assoluto con lode al concorso “Città di Tradate” premiato da Emanuele Segre nell’edizione del decennale speciale EXPO 2015.
Nel 2014 viene selezionato per partecipare al prestigioso concorso giovanile “Pittaluga Junior – Sezione speciale Giovani Talenti” di Alessandria e nel 2015 risulta vincitore della 29a edizione della borsa di studio “Lino Barbisotti” di Bergamo.
Nel 2016 vince il premio internazionale “Mauro Fantinelli”, il quale gli permette di suonare nello stesso concerto del grande chitarrista Giulio Tampalini. Vince per due edizioni consecutive, 2016 e 2017, il premio internazionale “Musica e Natura” in Svizzera, grazie al quale sarà ospite di importanti rassegne concertistiche, sia in veste di solista sia in duo con la flautista Irene Sacchetti.
Nel 2017 risulta il primo chitarrista a registrare l’intero “Concerto Breve” per chitarra e piccola orchestra d’archi del compositore bresciano Franco Margola con un quartetto d’archi del conservatorio di Bergamo.
Dopo aver terminato gli studi liceali entra nella classe di chitarra del Maestro Luigi Attademo presso il conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo, attualmente studia presso il conservatorio “Guido Cantelli” di Novara sotto la guida del Maestro Bruno Giuffredi. Nel 2018 risulta vincitore del secondo premio nella categoria senza limiti d’età al concorso internazionale “Città di Seveso”, secondo premio al prestigioso concorso “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio (PT) e vincitore in Ex aequo del premio di interpretazione “Giancarlo Facchinetti” di Brescia.

14 Dicembre        RAFFAELE MEZZANOTTI, chitarra

 

 

Programma

D. Aguado Introduction and Rondo Brillante op.2 n.2

J.S. Bach Suite n.1 BWV 1007

F. Tarrega Recuerdos de la alhambra

                   Rosita

                  Capriccio arabo

M. Giuliani Rossiniana n.2

 

 

 

 

Nato a Cernusco sul Naviglio nel 1991, ha conseguito la laurea magistrale di chitarra con 110 e lode nel 2018 presso il Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo; ha intrapreso gli studi in conservatorio con Giovanni Podera e Luigi Attademo. Nel 2012 ha partecipato alla Masterclass ‘’Chitarrintorno 2012’’ tenuta da Gippo Mercoli e Giovanni Podera, in occasione del quale ha vinto la borsa di studio per partecipare allo Stage di Perfezionamento Chitarristico – International GuitarSummer School – a Brescia con Giulio Tampalini. Ha frequentato masteclasses di perfezionamento chitarristico tenute da: Giovanni Podera ,Luciano Marziali, Marco Tamayo, Eduardo Fernandez, Javier Riba, Giulio Tampalini, Luigi Attademo.

È stato premiato in vari concorsi: primo premio assoluto al -2° Concorso Musicale Nazionale Chitarra e Musica da Camera- a Cassano Magnago (Va),primo premio assoluto al -12° Concorso Nazionale di Interpretazione Musicale- a Valstrona (VB),primo premio assoluto al Concorso musicale “Trofeo André Campra” a Graglia (BI).

In questi anni si è esibito in diversi eventi e manifestazioni chitarristiche, -IX Segovia Day bergamasco- presso la sala Ferruccio Galmozzi di Bergamo, -Le influenze romantiche e neoclassiche nel repertorio della chitarra- presso il Salone Riccardi del Teatro Donizetti a Bergamo (BG).Ha suonato presso la Sala Locatelli di Bergamo, si è esibito con -Chitarre a geometrie variabili- Ensemble di chitarre del Conservatorio “Gaetano Donizetti” presso l’Auditorium Giovanni Arvedi a Cremona (CR),ha tenuto un concerto chitarristico presso l’Aula Picta di Bergamo in occasione della Notte Bianca dell’Arte.

Insieme alla flautista Michela Podera, nel 2014,ha dato vita al duo “Podera-Mezzanotti” esibendosi in numerose manifestazioni tra le quali: -I Lunedì dell’Estudiantina- presso la Villa Moroni di Stezzano,- Azzano classica 2012 – settimana musicale di Primavera-, in occasione di un concerto organizzato dall’Associazione Musicale Suonintorno presso la Chiesa di S. Rocco ad Albino,- Affinità inconsuete- presso la Casa Natale di Gaetano Donizetti a Bergamo,- Armonie in Primo Piano- a Brescia. Nel 2017 la compositrice Teresa Procaccini ha dedicato al duo “Podera-Mezzanotti” il brano Circus Dance per flauto e chitarra op.247.

Nello stesso anno ha fondato l’Associazione “Giardino della Musica”, di cui è presidente, con l'intento di promuovere e divulgare la cultura musicale nel territorio attraverso concerti, incontri e corsi.

11 Gennaio          WILLIAM VITALI, chitarra

 

 

Programma

G. P. Telemann Fantasia No. 7 per violino solo (tr. Carlo Marchione)

M. Giuliani Rossiniana n. 3

G. Regondi  Air Varié No. 2 Op. 22

N. Paganini Gran sonata in la maggiore - Allegro risoluto

STUDI – Nato a Bergamo nel 1993, William Vitali ha intrapreso lo studio della chitarra all'età di 11 anni con il M° Pietro Luigi Capelli. Successivamente è stato ammesso presso l'Istituto Musicale"G. Donizetti" dove, con il M° Luigi Attademo, si è diplomato nel 2015 con il massimo dei voti. Nel 2018 ha conseguito il Master in Music Performance con il M° Carlo Marchione presso il conservatorio di Maastricht in Olanda. Ha partecipato a masterclass di Marco Tamayo, Stefano Grondona, JukkaSavijoki, Eduardo Fernandez, Pedro MateoGonzález e Andrea de Vitis.

SOLISTA - Si esibisce come solista in varie rassegne: ha avuto modo di suonare al Teatro Sociale e al Teatro alle Grazie di Bergamo, al Centro Culturale Serbo di Parigi, in Sala “Piatti” a Bergamo e in altri teatri e sale da concerto.

MUSICA DA CAMERA - Oltre ai concerti da solista, ha suonato nel trio di chitarre "Donizetti" con cui si è esibito all’Auditorium “Arvedi” del Museo del Violino di Cremona, nella casa natale di G. Donizetti e al Teatro alle Grazie di Bergamo. Da alcuni anni collabora con l'orchestra S. Cecilia di Bergamo grazie alla quale è stato ospite di importanti festival e stagioni concertistiche in Italia e all'estero tra cui il festival delle X giornate di Brescia, i concerti della Basilica S.S Giovanni e Paolo di Venezia e il Festival Erik Satie di Arcueil (Parigi).

REGISTRAZIONI – Nel 2014 ha registrato il CD “Fuego” (De Falla, Albéniz, Giménez, Marquez, Moreno Torroba, Abreu) per l’etichetta “Classica dal vivo” con l’Orchestra S. Cecilia di Bergamo.

INSEGNAMENTO – Dal 2013 insegna chitarra classica presso l’Accademia S. Cecilia di Bergamo

PREMI

  • Primo premio al concorso “Riviera Etrusca” (Piombino 2016)

  • Premio speciale Lions Club Bergamo Colleoni 2010

  • Primo premio al concorso chitarristico nazionale “Giulio Regondi” (Vigevano 2009)

  • Premio Rivelazione al concorso musicale “Il Bel Suono” (Bergamo 2007)

8 Febbraio          GIACOMO CARNEVALI, pianoforte

 

 

Programma

F. Schubert Drei Klavierstücke  D 946

J. Brahms Klavierstücke op. 76

 

 

 

 

 

Inizia la propria formazione con Marcello Parolini presso la Civica Scuola di Musica “S. Licitra” di Cinisello Balsamo dove è stato, per tre volte, vincitore della borsa di studio che annualmente viene messa in palio per i migliori allievi dell'Istituto. Successivamente viene ammesso al triennio accademico al Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo dove si diploma nella classe di Maria Grazia Bellocchio, con la quale ora frequenta il biennio accademico.

Sempre con Maria Grazia Bellocchio ha frequentato diverse masterclasses: Chianti in Musica, Bobbio e Maccagno.

Nell'a.a. 2016/2017 è stato ammesso al Call for Young Performers organizzato da Divertimento Ensemble, dedicato al repertorio pianistico di G. Kurtág.
Nel 2018 ha frequentato, con il compositore S. Gervasoni, una masterclass dedicata al suo repertorio eseguendo Prés I.
La sua passione per la voce lo porta ad approfondire il repertorio Liederistico studiando, fra gli altri, con M. Lindsey e J. Drake.

Premiato in concorsi nazionali e internazionali, si è esibito, sia come solista che in formazioni cameristiche, in numerosi concerti a Milano al Teatro Litta, al Museo Teatrale alla Scala, al Teatro Pime, alla Fabbrica del Vapore per Pianocity e per Note in Volo a Malpensa organizzata da Fazioli; a Bergamo in Sala Piatti per Art2Night, per Pianocity, in nella Casa Natale Donizetti per l'omonima Fondazione, per la Stagione concertistica del Conservatorio e per la Donizetti Night; a Mantova presso il Palazzo Ducale per la Festa della Musica in occasione di Mantova Capitale della cultura italiana 2016; per il Baveno Festival Umberto Giordano; a Brugherio per all'Auditorium civico e alla Fondazione Piseri; a Cinisello Balsamo al Salone Matteotti, a Villa Ghirlanda e al Teatro Pax; per diversi enti nel modenese come la Stagione Concertistica dell'Alto Frignano, SestolaInMusica, SestolaCrea e per la Proloco di Polinago.

È vicepresidente e docente di pianoforte dell'Associazione Giardino della Musica, fondata nel 2017 in collaborazione con il chitarrista Raffaele Mezzanotti, e per la quale si è esibito nell’ambito della Stagione Concertistica 2017/18.

8 Marzo         ELISABETTA FORMENTON, pianoforte

                       TIZIANO GIUDICE, violino 

 

Programma

F. Chopin Ballata No.2 in Fa maggiore, Op. 38

                 Scherzo No.2 in Sib minore, Op. 31

F. Liszt Rapsodia ungherese n.12

             Studio trascendentale n.10 in Fa minore

                                   ***

E. Grieg Sonata n.3 in do minore per violino e pianoforte, Op. 45

                  

 

 

 

 

 

Elisabetta Formenton(16 anni) ha intrapreso lo studio del pianoforte dall’età di 7 anni. Dal 2014, studia sotto la guida della Prof.ssa Maria Grazia Bellocchio presso l’ISSM Gaetano Donizetti di Bergamo dove sta attualmente conseguendo il corso accademico (triennio) in pianoforte, dopo aver completato il corso pre-accademico III° livello nel anno 2016. Elisabetta ha inoltre conseguito l’esame per il DipABRSM dell’ABRSM (Associated Board of the Royal Schools of Music) nel giugno 2016.

 

Elisabetta frequenta regolarmente alle masterclass di pianoforte tenute da MG Bellocchio. Nel passato, ha partecipato alle masterclass di Julia Kruger (USA) e Victor Bunin (Russia) e Prof. Andrzej Jazinski, sotto la guida di quest’ultimo frequenta attualmente il corso specialistico presso l’Accademia del Ridotto.

 

Nel 2017 ha partecipato, con il Conservatorio di Bergamo, al “Festival Pianistico di Brescia e Bergamo” e a “Piano City Milano”, e ha tenuto recital alle rassegne “StudentinConcerto” e “A casa di Gaetano”. Ha anche vinto una borsa di studio della “XXIII Edizione Premio di Studio del Rotary Club Bergamo Città Alta”.

 

Elisabetta ha ottenuto numerosi primi premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui “XXIII International Music Competition – Premio Vittoria Caffa Righetti, Cortemilia”; “XI edizione, Concorso Strumentistico Nazionale, Giussano”; “9° Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale, Piove di Sacco”; “Concorso Pianistico Internazionale, Caraglio”; “XXVIII European Music Competition, Moncalieri”. E’ stata assegnata la diploma al “Concours International pour Jeunes Interprètes au Val de Travers, VII edizione” e ha partecipato alla finale del “Concorso Pianistico Steinway per Giovani Talenti”.

Tiziano Giudice è nato a Sondrio nel 2001. Ha iniziato a studiare pianoforte e violino all’età di sei anni. Attualmente studia violino con Gabriele Baffero al Conservatorio “G.Verdi” di Milano, perfeziona lo studio dello strumento con Pavel Berman all’Accademia Lorenzo Perosi di Biella e frequenta il quarto anno di Liceo Scientifico statale “Balilla Pinchetti” a Tirano (SO). Suona da solista spesso accompagnato dalla pianista Stefania Mormone in eventi artistici-culturali locali e nazionali, in Sale, Chiese e Palazzi di prestigio. Ha avuto il piacere di esibirsi anche in Svizzera a St.Moritz e a Ascona. Prende parte regolarmente a corsi e Master Classes approfondendo lo studio del violino con Gabriele Pieranunzi, Felice Cusano, Stefan Milenkovich, Pavel Berman e Lukas Hagen . Ha avuto esperienze di musica d’insieme suonando in un Ensemble di violini e in altre formazioni di Musica da Camera seguito da Musicisti di fama internazionale, ha collaborato con il Direttore d’Orchestra Lorenzo Passerini. Ha frequentato percorsi di improvvisazione con performance finali in azioni-musicali lavorando con il compositore Fabrizio De Rossi Re, è stato scelto da Felice Cusano per esibirsi ai concerti dei Giovani Talenti del GubbioSummerFestival. Partecipa con successo a audizioni e concorsi, fra i più importanti: Concorso Internazionale “Young Talents with Orchestra” città di Barlassina, 20° Concorso di Musica da Camera “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio, 29th European Music Competiton Città di Moncalieri, XXIII Concorso Strumentistico Città di Giussano ( Primo Premio ), Concorso Musicale Claudio Abbado Fondazione Milano ( Primo Premio). Ha sostenuto come candidato privatista, gli esami pre-accademici di violino di primo livello, intermedio e avanzato presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano ottenendo in tutti il massimo dei voti. E’ stato ospite al “Gala di inizio anno” delle Serate Musicali Milano presso la Sala Verdi del Conservatorio. Suona un violino della collezione "Drago" costruito nel 2018 dal liutaio Andrea Schudtz di Cremona.

12 Aprile          GIORGIO LAZZARI, pianoforte

Programma

J. S. Bach Variazioni Goldberg BWV988

 

 

 

 

 

Nato a Bergamo nel 2000, ha intrapreso lo studio del pianoforte con la Maestra Damiana Natali, successivamente ha proseguito gli studi presso l’ISSM Gaetano Donizetti di Bergamo, dove attualmente è iscritto alla terza annualità del triennio accademico sotto la guida della Prof.ssa Maria Grazia Bellocchio.

Si è esibito a Bergamo presso Sala Piatti, Salone Riccardi, casa natale di Gaetano Donizetti, centro congressi Giovanni XXIII, ridotto del teatro Donizetti, a Milano presso Palazzina Liberty, Casa Armena, fondazione Feltrinelli, Contemporary music hub e Show room Fazioli e in altre città come Monza, Bobbio, Maccagno, Varenna, Alessandria, Sestri Levante. Nell’agosto 2018 si è esibito in duo con la violinista Emilie Chigioni in alcuni recital nella regione francese dell’Auvergne.

Ha suonato per l’associazione “Giovani pianisti di Kreisleriana” di Milano eseguendo studi tratti dalle opere 10 e 25 di Chopin (2015), i quattro improvvisi op. 142 di Schubert (2017) e “fantasie” di Bach e Schumann (2018).

Nel maggio del 2016 si è esibito alla cerimonia di apertura del “Festival della cultura di Bergamo” prendendo parte alla realizzazione dell’esecuzione del concerto per quattro pianoforti e orchestra d’archi di J.S. Bach.

A giugno del 2016 ha suonato nell’ambito della rassegna “Note in volo” organizzata da Fazioli pianoforti.

Nel 2017 e nel 2018 è stato selezionato per partecipare al “Progetto Beethoven” (esecuzione dell’integrale delle sonate di Beethoven) e ai concerti intitolati “Il festival parla russo. Tchaikovsky, mon amour!” organizzati dal conservatorio di Bergamo in collaborazione con il “Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo” presso il ridotto del teatro Donizetti e l’auditorium Fellegara di Bergamo, e a Milano.

Si è aggiudicato inoltre riconoscimenti a concorsi pianistici nazionali e internazionali tra cui il primo premio assoluto al “concorso J.S. Bach” (Sestri Levante), il primo premio al “concorso Antonio Bartolini” (Milano), alla “European Music competition Città di Moncalieri” e all’ “Alessandria piano competition”; il secondo premio al “concorso pianistico Città di Albenga” e alla “Livorno piano competition”. Nel marzo dello scorso anno è stato finalista della “Robert Schumann competition for young pianists” (Dusseldorf); in aprile 2018 ha vinto il secondo premio al prestigioso “Concorso pianistico nazionale Marco Bramanti” di Forte dei Marmi.

Recentemente ha partecipato a una masterclass con il compositore contemporaneo Stefano Gervasoni, in cui ha avuto l’opportunità di lavorare sul terzo volume dei suoi “Prés” per pianoforte

Frequenta regolarmente le masterclass di pianoforte e di musica da camera, con la violinista Emilie Chigioni, con cui suona stabilmente in duo

10 Maggio        DUO CHIGIONI-LAZZARI, violino e pianoforte

Programma

F. Schubert Sonata in La maggiore per Violino e pianoforte “Gran Duo” D574

C. Debussy Sonata per violino e pianoforte in Sol minore L148

***

J. Brahms Sonata per violino e pianoforte in Sol maggiore op.78

 

 

 

 

 

Emilie Chigioni, nata a Bergamo nel 2000, si avvicina alla musica fin dalla più tenera età grazie alla forte tradizione musicale presente nella sua famiglia e compie i suoi studi di violino con Cesare Zanetti prima di entrare nel 2011 all’ISSM Donizetti di Bergamo, dove, nella classe del M. Claudio Mondini, attualmente frequenta la terza annualità del triennio accademico.

All’attività solistica ha sempre affiancato lo studio della musica da camera e la partecipazione a numerose orchestre, sia a livello nazionale che internazionale. Tra queste spicca per rilevanza la Verbier Festival Junior Orchestra con cui, nel luglio 2017, ha avuto modo di lavorare ed esibirsi con direttori del calibro di Joshua Weilerstein e Stanislav Kochanovsky e di approfondire il tanto il repertorio sinfonico, operistico e solistico quanto quello per insieme d’archi. Si è inoltre esibita più volte in veste di solista con orchestra.

Si è sempre dedicata anche all’esecuzione filologica del repertorio barocco ed è membro, dal 2014, dell’ “Ensemble Pietro Antonio Locatelli”, composto da giovani talenti provenienti da tutta europa, accomunati da numerosi anni di esperienze musicali comuni, con l'obiettivo di affrontare il repertorio barocco e classico, strumentale e vocale prestando particolare attenzione alla prassi esecutiva storica, con strumenti originali, avendo l’opportunità di esibirsi in numerose occasioni sia in Italia che all’estero. Tra le produzioni dell’Ensemble spiccano il concerto per le “Settimane barocche di Brescia” e la rappresentazione dell’opera “Dido and Aeneas” di H. Purcell, replicata più volte nel corso del 2018.

Nell’aprile 2018 ha preso parte alla tournèe sud americana dell’“Ensemble Donizetti”, esibendosi nel corso della ventiduesima edizione del “Festival Internacional de Musica Renacentista y Barroca Americana”, nel festival APAC e in concerti promossi dalla Fondazione Simón Patiño.

 

Dal 2016 collabora stabilmente con il pianista Giorgio Lazzari, con cui si è esibita più volte in concerto sia in Italia che all’estero, nella regione francese dell’Auvergne, partecipando inoltre a masterclass sul repertorio per violino e pianoforte.

Ha partecipato a masterclass di violino e musica da camera tenute da docenti quali Claudio Mondini, Francesca Monego, Oliver Kipp e Katarina Troe, Fiona Bonds, Kate Gould e Maria Grazia Bellocchio.

 

Si è aggiudicata inoltre riconoscimenti a concorsi nazionali e internazionali tra cui il primo premio al “Concorso Internazionale di Musica della Val Tidone” e il terzo premio alla “European Music Competition Città di Moncalieri”, oltre ad essere risultata vincitrice di audizioni per l’assegnazione di diverse borse di studio.

Giorgio Lazzari, nato a Bergamo nel 2000, ha intrapreso lo studio del pianoforte con la Maestra Damiana Natali, successivamente ha proseguito gli studi presso l’ISSM Gaetano Donizetti di Bergamo, dove attualmente è iscritto alla terza annualità del triennio accademico sotto la guida della Prof.ssa Maria Grazia Bellocchio.

Si è esibito a Bergamo presso Sala Piatti, Salone Riccardi, casa natale di Gaetano Donizetti, centro congressi Giovanni XXIII, ridotto del teatro Donizetti, a Milano presso Palazzina Liberty, Casa Armena, fondazione Feltrinelli, Contemporary music hub e Show room Fazioli e in altre città come Monza, Bobbio, Maccagno, Varenna, Alessandria, Sestri Levante. Nell’agosto 2018 si è esibito in duo con la violinista Emilie Chigioni in alcuni recital nella regione francese dell’Auvergne.

Ha suonato per l’associazione “Giovani pianisti di Kreisleriana” di Milano eseguendo studi tratti dalle opere 10 e 25 di Chopin (2015), i quattro improvvisi op. 142 di Schubert (2017) e “fantasie” di Bach e Schumann (2018).

Nel maggio del 2016 si è esibito alla cerimonia di apertura del “Festival della cultura di Bergamo” prendendo parte alla realizzazione dell’esecuzione del concerto per quattro pianoforti e orchestra d’archi di J.S. Bach.

A giugno del 2016 ha suonato nell’ambito della rassegna “Note in volo” organizzata da Fazioli pianoforti.

Nel 2017 e nel 2018 è stato selezionato per partecipare al “Progetto Beethoven” (esecuzione dell’integrale delle sonate di Beethoven) e ai concerti intitolati “Il festival parla russo. Tchaikovsky, mon amour!” organizzati dal conservatorio di Bergamo in collaborazione con il “Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo” presso il ridotto del teatro Donizetti e l’auditorium Fellegara di Bergamo, e a Milano.

Si è aggiudicato inoltre riconoscimenti a concorsi pianistici nazionali e internazionali tra cui il primo premio assoluto al “concorso J.S. Bach” (Sestri Levante), il primo premio al “concorso Antonio Bartolini” (Milano), alla “European Music competition Città di Moncalieri” e all’ “Alessandria piano competition”; il secondo premio al “concorso pianistico Città di Albenga” e alla “Livorno piano competition”. Nel marzo dello scorso anno è stato finalista della “Robert Schumann competition for young pianists” (Dusseldorf); in aprile 2018 ha vinto il secondo premio al prestigioso “Concorso pianistico nazionale Marco Bramanti” di Forte dei Marmi.

Recentemente ha partecipato a una masterclass con il compositore contemporaneo Stefano Gervasoni, in cui ha avuto l’opportunità di lavorare sul terzo volume dei suoi “Prés” per pianoforte

Frequenta regolarmente le masterclass di pianoforte e di musica da camera, con la violinista Emilie Chigioni, con cui suona stabilmente in duo

14 Giugno        DUO TACCAGNI-CARNEVALI, mezzosoprano e pianoforte

Programma

F. Schubert Mignon-Lieder:

                     - Heisst mich nicht reden

                     - So lasst mich scheinen

                     - Nur wer die Sehnsucht kennt

                     - Kennst du das Land?

H. Wolf Mignon-Lieder:

              - Heiß mich nicht reden

             - Nur wer die Sehnsucht kennt

             - So lasst mich scheinen

             - Kennst du das Land?

F. Schubert Du bist die Ruh D776

                     Litanei D343

                     Gretchen am Spinnrade D118

                     Ständchen D957

 

Giulia Taccagni, nata a Segrate il 29 marzo 1992, intraprende giovanissima lo studio del pianoforte e, successivamente, della vocalità presso il Coro Città di Desio. Dal 2010 studia sotto la guida del mezzosoprano Vitalba Mosca presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, dove nel 2016 consegue la Laurea Triennale in Canto Lirico con il massimo dei voti, e dove tuttora continua il suo percorso accademico.

Debutta in “Alfred Alfred” di Franco Donatoni, nel ruolo di Rosa Shock, presso la sala Verdi del Conservatorio milanese nell’ottobre 2016; interpreta poi il ruolo di Fortunata nell’opera “Satyricon” di Bruno Maderna, rappresentata a novembre 2017 in sala Verdi del Conservatorio di Milano.
Nello stesso luogo, nella primavera del 2017, incide “Sicut umbra” e “Le parole di San Paolo” di Luigi Dallapiccola con l’ensemble del Conservatorio di Milano, sotto la direzione del maestro Marco Pace.
Attiva concertista, è membro di formazioni corali prestigiose quali il Coro Città di Desio, l’Ensemble Vocale Mousiké di Muggiò e il Coro Giovanile Italiano; collabora inoltre con ensemble internazionali quali l’Ensemble Andromeda e l’Ensemble La Silva. Nel corso della sua attività corale ha eseguito, come contralto, ruoli solistici di rilievo come il Messiah di Georg Friedrich Händel, i Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart e di Maurice Duruflé, e numerose composizioni di Johann Sebastian Bach e Antonio Vivaldi.

Giacomo Carnevali inizia la propria formazione con Marcello Parolini presso la Civica Scuola di Musica “S. Licitra” di Cinisello Balsamo dove è stato, per tre volte, vincitore della borsa di studio che annualmente viene messa in palio per i migliori allievi dell'Istituto. Successivamente viene ammesso al triennio accademico al Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo dove si diploma nella classe di Maria Grazia Bellocchio, con la quale ora frequenta il biennio accademico.

Sempre con Maria Grazia Bellocchio ha frequentato diverse masterclasses: Chianti in Musica, Bobbio e Maccagno.

Nell'a.a. 2016/2017 è stato ammesso al Call for Young Performers organizzato da Divertimento Ensemble, dedicato al repertorio pianistico di G. Kurtág.
Nel 2018 ha frequentato, con il compositore S. Gervasoni, una masterclass dedicata al suo repertorio eseguendo Prés I.
La sua passione per la voce lo porta ad approfondire il repertorio Liederistico studiando, fra gli altri, con M. Lindsey e J. Drake.

Premiato in concorsi nazionali e internazionali, si è esibito, sia come solista che in formazioni cameristiche, in numerosi concerti a Milano al Teatro Litta, al Museo Teatrale alla Scala, al Teatro Pime, alla Fabbrica del Vapore per Pianocity e per Note in Volo a Malpensa organizzata da Fazioli; a Bergamo in Sala Piatti per Art2Night, per Pianocity, in nella Casa Natale Donizetti per l'omonima Fondazione, per la Stagione concertistica del Conservatorio e per la Donizetti Night; a Mantova presso il Palazzo Ducale per la Festa della Musica in occasione di Mantova Capitale della cultura italiana 2016; per il Baveno Festival Umberto Giordano; a Brugherio per all'Auditorium civico e alla Fondazione Piseri; a Cinisello Balsamo al Salone Matteotti, a Villa Ghirlanda e al Teatro Pax; per diversi enti nel modenese come la Stagione Concertistica dell'Alto Frignano, SestolaInMusica, SestolaCrea e per la Proloco di Polinago.

È vicepresidente e docente di pianoforte dell'Associazione Giardino della Musica, fondata nel 2017 in collaborazione con il chitarrista Raffaele Mezzanotti, e per la quale si è esibito nell’ambito della Stagione Concertistica 2017/18.

Associazione di promozione sociale
Giardino della Musica

via S. Pertini, 12 - 20873 Cavenago di Brianza (MB)

 

tel. 3472967492

e-mail.  info@giardinodellamusica.it

C.F. 94060850156

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now