La prima Stagione Concertistica della nostra Associazione si articola in 6 concerti che vedranno esibirsi 7 giovani e talentuosi musicisti.

I concerti, tutti ad ingresso gratuito, si svolgeranno presso il Salone di Apollo a Cavenago di Brianza da novembre 2017 a luglio 2018, alle ore 21.00.

Alcuni scatti della nostra Stagione Concertistica 2017/2018

I Concerto, 16 Novembre          FILIPPO GORINI, pianista

 

 

Programma

R. Schumann Sonata n° 1 in fa# minore, op. 11

*****

J. S. Bach Contrappunto I, II, III, IV da Arte della fuga BWV 1080

L. van Beethoven Sonata n° 32 in do minore, op. 111

Il pianista italiano Filippo Gorini è stato lodato per il "raro intelletto, temperamento... e immaginazione vivida". Nel 2015 ha vinto il primo premio e i premi del pubblico nel concorso “Telekom-Beethoven” di Bonn eseguendo brani di Beethoven (incluse le Variazioni Diabelli), Schubert, Schönberg e Adés.

Dopo averne ascoltato l'interpretazione delle Variazioni Diabelli di Beethoven, Alfred Brendel si è offerto di insegnare a Filippo, e continuano a lavorare assieme regolarmente. Le variazioni Diabell compaiono sul suo disco di debutto, pubblicato ad agosto da Alpha Classics, che ha ricevuto elogi unanimi dalla critica, tra cui il premio Diapason d'Or (Ottobre 2017) e una recensione stellare sul Guardian.

Tra i prossimi impegni salienti, il debutto coreano con l'orchestra filarmonica di Su Won, concerti con orchestra in Germania e Cina, oltre a numerosi recital in Europa, tra cui l'Elphilharmonie di Amburgo, la società filarmonica di Trento, il Festival Piano Days di Bruxelles. Nel 2019 suonerà inoltre in Australia e Nord America. A maggio ha ricevuto inoltre il premio Beethoven-Ring dell'associazione "Cittadini per Beethoven" di Bonn, che si aggiunge ad altri premi quali il premio del Festival "Young Euro Classic" di Berlino (2016) e il primo premio al Concorso “Neuhaus” del Conservatorio di Mosca (2013).

Si è esibito con consenso unanime di pubblico e critica in alcune delle più prestigiose sale e associazioni internazionali (Konzerthaus di Berlino, Gewandhaus di Lipsia, Beethovenhalle di Bonn, Laeiszhalle ad Amburgo, Herkulessaal a Monaco, Società del Quartetto di Milano, e inoltre a Mosca, Londra, Varsavia, Pechino). Affianca alla carriera da solista la musica da camera: nel corso del 2016 è stato invitato a suonare a Kronberg nel progetto "Chamber music connects the world" con Steven Isserlis.

Diplomatosi al conservatorio Donizetti di Bergamo, continua gli studi privatamente con Alfred Brendel e Maria Grazia Bellocchio, e con Pavel Gililov presso il “Mozarteum” di Salisburgo. Ha ricevuto una borsa di studio per partecipare ai corsi di perfezionamento della International Music Academy del Lichtenstein.

II Concerto, 10 Dicembre          GIORGIO LAZZARI, pianista

Programma

A. N. Scriabin Preludi op. 74

R. Schumann Drei fantasiestücke op.111

J. S. Bach Fantasia e fuga in la minore BWV 944

*****

R. Schumann Bunte Blätter op. 99

 

 

 

Nato a Bergamo nel 2000, ha intrapreso lo studio del pianoforte con la Maestra Damiana Natali, successivamente ha proseguito gli studi presso l’ISSM Gaetano Donizetti di Bergamo, dove attualmente è iscritto alla terza annualità del triennio accademico sotto la guida della Prof.ssa Maria Grazia Bellocchio.

Si è esibito a Bergamo presso Sala Piatti, Salone Riccardi e casa natale di Gaetano Donizetti durante le stagioni concertistiche organizzate dall’ ISSM Donizetti.

Ha suonato per l’associazione “Giovani pianisti di Kreisleriana” alla casa armena di Milano eseguendo studi tratti dalle opere 10 e 25 di Chopin (2015) e i quattro improvvisi op. 142 di Schubert (2017).

Ha partecipato alla rassegna concertistica organizzata dall’associazione musicale “Ars antiqua” di Sestri Levante per i vincitori del “concorso pianistico nazionale J.S. Bach” della stessa città.

Nel maggio del 2016 si è esibito alla cerimonia di apertura del festival della cultura di Bergamo prendendo parte alla realizzazione dell’esecuzione del concerto per quattro pianoforti e orchestra d’archi di J.S. Bach.

A giugno del 2016 ha suonato nell’ambito della rassegna “Note in volo” organizzata da Fazioli pianoforti.

Recentemente si è esibito presso il ridotto del teatro Donizetti (Bergamo) nell’ambito del “Progetto Beethoven” organizzato dal conservatorio di Bergamo in collaborazione con il Festival pianistico di Brescia e Bergamo e a Milano (Palazzina Liberty) per l’esecuzione dell’integrale delle sonate di Beethoven nell’ambito di Piano city Milano.

Si è aggiudicato inoltre riconoscimenti a concorsi pianistici nazionali e internazionali tra cui il primo premio al concorso Antonio Bartolini (Milano), il primo premio assoluto al concorso J.S. Bach (Sestri Levante), il secondo premio al concorso pianistico Città di Albenga e il primo premio alla European Music competition Città di Moncalieri. Nel marzo di quest’anno è stato finalista della “Robert Schumann competition for young pianists” (Dusseldorf).

Frequenta regolarmente le masterclass di pianoforte tenute da Maria Grazia Bellocchio. Nel settembre 2016 ha preso parte al corso di musica da camera tenuta dal maestro Claudio Mondini, presso la Sala Piatti di Bergamo, suonando in duo con la violinista Emilie Chigioni.

III Concerto, 20 Gennaio           ANNA PECORA, violinista    

                                                     STEFAN SANDRU, chitarrista

Programma

N. Paganini Sonata n° 1 in la minore dal Centone di Sonate M.S 112
M. Giuliani Dal Duo Concertante op. 25:
I. Maestoso
II. Tema e variazioni

N. Paganini Sonata concertata in la maggiore

N. Paganini Cantabile per violino e chitarra


Anna Pecora, nata nel 1992, ha intrapreso lo studio del violino a sette anni. Recentemente ha conseguito il diploma di Triennio Accademico di I livello sotto la guida di Claudio Mondini presso l’ISSM “G. Puccini” di Gallarate, ed attualmente frequenta il Biennio Accademico di II livello presso l’ISSM “G. Donizetti” di Bergamo proseguendo gli studi con lo stesso insegnante. Nel 2015 ha conseguito con il massimo dei voti e la lode la Laurea Triennale in Scienze dei Beni Culturali ad indirizzo musicologico presso l’Università Statale degli Studi di Milano. Ha affiancato al suo percorso di studi la partecipazione a diverse realtà giovanili nate a scopo formativo e di inserimento nel mondo del lavoro: l’Orchestra d’archi del Conservatorio di Bergamo, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Bergamo (dove ha ricoperto il ruolo di spalla dei violini secondi), l’Ensemble Barocco del Conservatorio Donizetti di Bergamo, l’Orchestra Bergamo Academy e Bergamo Musica Festival (ruolo di concertino dei violini secondi), l’Orchestra Sinfonica giovanile del Conservatorio di Como, l’Orchestra d’archi del Conservatorio di Novara, l’Orchestra da camera giovanile di Domodossola, l’Orchestra da camera “Musica Ragazzi!” di Osio Sopra (Bg). Grazie a queste realtà ha conosciuto diversi teatri e palcoscenici: la Sala “A. Piatti”, il Teatro Sociale e il Teatro Donizetti di Bergamo, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Condominio di Gallarate, l’Auditorium “Fratelli Olivieri” di Novara, il Teatro Martinetti di Garlasco (Co), il Teatro all’Antica di Sabbioneta (Mn). Oltre a collaborare con alcune realtà musicali del territorio lombardo (Orchestra da camera Tomaso Albinoni, Orchestra Offerta Musicale, Orchestra Stabile della Bassa Bergamasca, Orchestra Gianandrea Gavazzeni) ha contribuito alla nascita di ensemble giovanili attenti alla filologia e alla prassi esecutiva, come l’Orchestra “Stile Classico” e l’Ensemble “P.A. Locatelli”, di cui è stata spalla dei secondi e con cui si è esibita in diversi festival e località: Sala Greppi e Chiesa di S. Martino della Pigrizia a Bergamo, Autunno musicale Palazzolese, Nove (Vi), Stagione musicale giovanile di Pozzo d’Adda. Collabora con l’Orchestra Filarmonica della Calabria e con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, con cui ha suonato al Teatro dal Verme di Milano, all’Auditorium San Barnaba e al Teatro Grande di Brescia, al Teatro Sociale e al Teatro Donizetti di Bergamo, all’Arena di Verona, al Teatro Filarmonico di Verona, alla Royal Opera House di Muscat (Oman), con solisti di fama internazionale come Plácido Domingo, Federico Colli, David Fray, Roberto Cominati, Kyoko Takezawa, Salvatore Accardo, David Geringas e Ian Fountain. Nel luglio 2017 è risultata idonea alle selezioni per l’Orchestre des Jeunes de la Méditerranée per il Festival d’Aix-en-Provence. Oltre al repertorio orchestrale, coltiva con passione il repertorio cameristico: sia in duo violino e pianoforte che in quartetto, trio e sestetto d’archi (anche in veste di violista) ha potuto esibirsi nelle stagioni cameristiche di differenti conservatori o al termine di corsi e masterclass presso la Sala “N. Milstein” del Kungliga Musikhögskolan di Stoccolma, la Sala “A. Piatti”, il Palazzo Rodeschini, la Casa Natale di G. Donizetti e il Salone Riccardi del Teatro Donizetti di Bergamo, il Monastero di Astino (Bg), il Teatro del Popolo di Gallarate, la “Sala degli Specchi” della Villa di Breme Forno (Cinisello), il Palazzo della Cultura di Modica (Rg), la Cascina Robbiolo a Buccinasco, l’Auditorium comunale di Veruno (No) e la Chiesa di S. Marta di Porlezza (Co). Ha frequentato corsi e masterclass con Claudio Mondini, Francesca Monego, Oliver Kipp, Sonja van Beek, Enzo Porta, Wezel Friedemann, Simone Bernardini. Nel 2017 è stata selezionata come membro dell’Aurora Music Masterclass presso il Kungliga Musikhögskolan di Stoccolma, dove ha seguito corsi di violino con Barbara Doll, Sebastian Gürtler, Eszter Haffner, di musica da camera con Mats Zetterqvist, di orchestra con i MM° Nazanin Aghakhani e Kriszctof Penderecki

 

Stefan Sandru inizia lo Studio della chitarra Classica a 10 anni. Dopo aver conseguito la laurea di primo livello con il massimo dei voti e Lode presso il Conservatorio G.Donizetti,  frequenta il II anno del Biennio accademico presso il medesimo Istituto. Allo studio della chitarra affianca lo studio del liuto rinascimentale sotto la guida del M° Paolo Cherici. Recentemente ha vinto la borsa di studio Erasmus che gli ha permesso di studiare con il M° Marco Tamayo al Konservatorium di Klagenfurt (Austria). Questa esperienza gli ha permesso di condurre approfondite riflessioni sulla tecnica chitarristica. Molto suggestiva per lui è stata la masterclass con il M° Stefano Grondona (milano 2015). Ha inoltre frequentato masteclass con i maestri Jukka Savijoky (novembre 2014), Oscar Ghiglia (maggio 2015), Eduardo Fernandez (ottobre 2016). Nell'aprile del 2014 si è classificato secondo al concorso nazionale Giulio Rospigliosi presso Lamporecchio (PT). A maggio 2015 è stato selezionato alla fase finale del concorso per la borsa di studio nazionale “Premio Abbado”. Nel mese di giugno 2015 ha vinto la borsa di studio Rotary Club Bergamo Città Alta come miglior allievo del conservatorio. Più recentemente, a luglio 2016, ha vinto il primo premio al secondo concorso musicale nazionale “Villa Oliva” di Cassano Magnago (VA). Ha già al suo attivo numerosi concerti da solista e in formazioni cameristiche presso la “Neuer Saal” del Konservatorium di Klagenfurt, Auditorium “Giovanni Arvedi” (Cremona), Sala “A. Piatti” (Bergamo) tra le altre. Ha inoltre suonato al Teatro “Donizetti” nel recente allestimento dell’opera Rosmonda D’Inghilterra di Gaetano Donizetti (2016).

Nel 2016 ha intrapreso e continua tutt’ora lo studio della musica da camera sotto la guida del Maestro Claudio Mondini (Violino) in Duo con Anna Pecora con la quale ha tenuto diversi concerti per la Fondazione Donizetti e per il conservatorio G. Donizetti. Stefan Sandru suona una chitarra costruita per lui nel 2012 dal liutaio Gabriele Lodi (Carpi) sul modello di una storica “Enrique Garcia” del 1922.

IV Concerto, 24 Febbraio          GIACOMO CARNEVALI, pianista

 

 

Programma

R. Schumann Nachstücke op. 23

R. Schumann Geistervariationen WoO 24

J. Brahms Klavierstücke op. 76

 

 

 

Inizia la propria formazione con il Maestro M. Parolini presso la Civica scuola di musica Salvatore Licitra di Cinisello Balsamo dove è stato, per tre volte, vincitore della borsa di studio che annualmente viene messa in palio per i migliori allievi dell'istituto. Successivamente viene ammesso al triennio accademico presso il conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo dove si diploma a pieni voti sotto la guida del Maestro Maria Grazia Bellocchio, con la quale ora frequenta il Biennio accademico.

Ha partecipato a diverse masterclass di perfezionamento con il Maestro Bellocchio e nell' a.a. 2016/2017 è stato ammesso al “Call for young performers” organizzato da Divertimento Ensemble, per l'approfondimento del repertorio pianistico di G. Kùrtag.
La sua passione per la voce lo porta ad approfondire il repertorio liederistico studiando, fra gli altri, con M. Lindsey e J. Drake.

Premiato in concorsi nazionali ed internazionali si è esibito, sia come solista che in formazioni cameristiche in numerosi concerti per diversi enti dell'appennino modenese come la Stagione Concertistica dell' Alto Frignano, SestolaInMusica, SestolaCrea, e Proloco di Polinago; a Cinisello Balsamo per il Salone Matteotti, Villa Ghirlanda e Teatro Pax; a Brugherio per l' auditorium civico e Fondazione Piseri; a Milano per il Teatro Pime, “Note in Volo a Malpensa” organizzata da Fazioli, Teatro Litta e Museo Teatrale alla Scala; per il Baveno Festival Umberto Giordano; a Bergamo per Pianocity, Fondazione Donizetti, Stagione concertistica del Conservatorio Donizetti, Art2Night (Sala Piatti) e Donizetti Night, per il Museo Paleontologico di Cene; a Mantova presso il Palazzo Ducale per la Festa della musica in occasione di Mantova capitale della cultura italiana 2016.

V Concerto, 20 Marzo          GIULIA TACCAGNI, mezzosoprano

                                                GIACOMO CARNEVALI, pianista

Programma

R. Schumann Gedichte der Königin Maria Stuart, Op.135

R. Schubert Romanza da “Rosamunda” D. 797

                      An die Leier D. 737

R. Schumann Fraunliebe und Leben, op. 42

J. Brahms Von ewiger Liebe, op. 43 n° 1

                  

Giulia Taccagni, nata a Segrate il 29 marzo 1992, intraprende giovanissima lo studio del pianoforte e, successivamente, della vocalità presso il Coro Città di Desio. Dal 2010 studia sotto la guida del mezzosoprano Vitalba Mosca presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, dove nel 2016 consegue la Laurea Triennale in Canto Lirico con il massimo dei voti, e dove tuttora continua il suo percorso accademico.

Debutta in “Alfred Alfred” di Franco Donatoni, nel ruolo di Rosa Shock, presso la sala Verdi del Conservatorio milanese nell’ottobre 2016; interpreta poi il ruolo di Fortunata nell’opera “Satyricon” di Bruno Maderna, rappresentata a novembre 2017 in sala Verdi del Conservatorio di Milano.
Nello stesso luogo, nella primavera del 2017, incide “Sicut umbra” e “Le parole di San Paolo” di Luigi Dallapiccola con l’ensemble del Conservatorio di Milano, sotto la direzione del maestro Marco Pace.
Attiva concertista, è membro di formazioni corali prestigiose quali il Coro Città di Desio, l’Ensemble Vocale Mousiké di Muggiò e il Coro Giovanile Italiano; collabora inoltre con ensemble internazionali quali l’Ensemble Andromeda e l’Ensemble La Silva. Nel corso della sua attività corale ha eseguito, come contralto, ruoli solistici di rilievo come il Messiah di Georg Friedrich Händel, i Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart e di Maurice Duruflé, e numerose composizioni di Johann Sebastian Bach e Antonio Vivaldi.

Giacomo Carnevali inizia la propria formazione con il Maestro M. Parolini presso la Civica scuola di musica Salvatore Licitra di Cinisello Balsamo dove è stato, per tre volte, vincitore della borsa di studio che annualmente viene messa in palio per i migliori allievi dell'istituto. Successivamente viene ammesso al triennio accademico presso il conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo dove si diploma a pieni voti sotto la guida del Maestro Maria Grazia Bellocchio, con la quale ora frequenta il Biennio accademico.

Ha partecipato a diverse masterclass di perfezionamento con il Maestro Bellocchio e nell' a.a. 2016/2017 è stato ammesso al “Call for young performers” organizzato da Divertimento Ensemble, per l'approfondimento del repertorio pianistico di G. Kùrtag.
La sua passione per la voce lo porta ad approfondire il repertorio liederistico studiando, fra gli altri, con M. Lindsey e J. Drake.

Premiato in concorsi nazionali ed internazionali si è esibito, sia come solista che in formazioni cameristiche in numerosi concerti per diversi enti dell'appennino modenese come la Stagione Concertistica dell' Alto Frignano, SestolaInMusica, SestolaCrea, e Proloco di Polinago; a Cinisello Balsamo per il Salone Matteotti, Villa Ghirlanda e Teatro Pax; a Brugherio per l' auditorium civico e Fondazione Piseri; a Milano per il Teatro Pime, “Note in Volo a Malpensa” organizzata da Fazioli, Teatro Litta e Museo Teatrale alla Scala; per il Baveno Festival Umberto Giordano; a Bergamo per Pianocity, Fondazione Donizetti, Stagione concertistica del Conservatorio Donizetti, Art2Night (Sala Piatti) e Donizetti Night, per il Museo Paleontologico di Cene; a Mantova presso il Palazzo Ducale per la Festa della musica in occasione di Mantova capitale della cultura italiana 2016.

VI Concerto, 7 Luglio          RAFFAELE MEZZANOTTI, chitarrista

Programma

J. S. Bach Suite BWV 1007

M. Giuliani Rossiniana op. 120 n° 2

D. Aguado Introduction e rondò brillante op. 2 n° 2

 

 

 

 

 

Nato a Cernusco sul Naviglio nel 1991, si è diplomato con il massimo dei voti nel 2016 presso il conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo; sotto la guida del Prof. Giovanni

Podera e attualmente con il Prof. Luigi Attademo. Nel 2012 ha partecipato alla Masterclass ‘’Chitarrintorno 2012’’ tenuto dai maestri Gippo Mercoli e Giovanni Podera, nel quale ha vinto la borsa di studio per partecipare allo Stage di Perfezionamento Chitarristico – International GuitarSummer School – a Brescia con il maestro Giulio Tampalini. Nel 2013 ha frequentato la Masterclass di chitarra classica tenuto dai maestri Giovanni Podera e Gippo Mercoli a Serina. Nel 2015 ha frequentato la Masterclass di perfezionamento chitarristico e di musica da camera del M° Luciano Marziali. Nel 2016 ha partecipato alla Masterclass di perfezionamento chitarristico del M° Marco Tamayo. Nel 2016 a frequentato la Masterclass di chitarra del M° Eduardo Fernandez. È stato premiato in vari concorsi: -primo premio assoluto del “2° Concorso Musicale Nazionale Chitarra e Musica da Camera” a Cassano Magnago (Va); -primo premio assoluto del “12° Concorso Nazionale di Interpretazione Musicale” a Valstrona (VB) -primo premio assoluto al concorso musicale “Trofeo Andrè Camprà” a Graglia (BI); -terzo premio al 7 Concorso Musicale per giovani interpreti a Lissone (MB); -terzo premio al concorso “Diapason d’Oro” a Pordenone. In questi anni si è esibito in diversi eventi e manifestazioni chitarristiche, tra i quali ‘’IX Segovia Day bergamasco’’ presso la sala ‘’Ferruccio Galmozzi’’ di Bergamo, ‘’Azzano classica 2012 – settimana musicale di Primavera’’, concerto organizzato dall’Associazione Musicale ‘’Suonintorno’’ presso la Chiesa S. Rocco ad Albino

(BG),” Affinità inconsuete” presso Casa Natale Donizetti a Bergamo (BG), “Le influenze romantiche e neoclassiche nel repertorio della chitarra” presso il Salone Riccardi del Teatro Donizetti a Bergamo (BG),ha suonato presso la sala Locatelli a Bergamo (BG), “Chitarre a geometrie variabili” Ensemble di chitarre del conservatorio “Gaetano Donizetti” presso l’auditorium Giovanni Arvedi a Cremona (CR), Concerto chitarristico presso l’aula Picta di Bergamo in occasione della Notte Bianca dell’Arte, “Armonie in Primo Piano” a Brescia.

Associazione di promozione sociale
Giardino della Musica

via S. Pertini, 12 - 20873 Cavenago di Brianza (MB)

 

tel. 3472967492

e-mail.  info@giardinodellamusica.it

C.F. 94060850156

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now